Le Piazze Invisibili

A cura di Marco Delogu

Le Piazze Invisibili È un progetto risalente al primo lockdown del 2020 e che, attraverso il lavoro di fotografi e scrittori, ha lo scopo di far riflettere sul valore civile e sociale delle piazze, simbolo di una bellezza italiana diffusa.

Sono state selezionate ventuno foto e ventuno testi per raccontare su binari paralleli una piazza, la stessa piazza, che rappresentasse per ciascuna coppia di autori una piccola motherland. La relazione tra fotografia e letteratura – tema della mostra – è lunga e piena di risultati sorprendenti e questo progetto, pur rispettando l’autonomia dei due linguaggi, ne è un ulteriore esempio. Il forte scambio tra testo e immagine è un gioco di specchi, di sguardi reciproci, si può cercare l’immagine nel testo e le parole inevitabilmente rimandano alla rappresentazione fotografica.

Fotografi

Olivo Barbieri, Jacopo Benassi, Luca Campigotto, Michele Cera, Giovanni Cocco, Alessandro Dandini, Eva Frapiccini, Claudia Gori, Alice Grassi, Stefano Graziani, Raffaela Mariniello, Luca Nostri, Margherita Nuti, Daniele Molajoli, Francesca Pompei, Flavio Scollo, Luca Spano, George Tatge, Paolo Ventura

Scrittori

Edoardo Albinati, Carlo Carabba, Francesco Cataluccio, Liliana Cavani, Benedetta Cibrario, Marcello Fois, Giovanni Grasso, Helena Janeczek, Nicola Lagioia, Jhumpa Lahiri, Margherita Loy, Maurizio Maggiani, Valerio Magrelli, Salvatore Silvano Nigro, Clio Pizzingrilli, Elisabetta Rasy, Eduardo Savarese, Caterina Serra, Giorgio van Straten, Sandro Veronesi, Francesco Zanot

Category
Black Room